Temps en moviment  4 hores 37 minuts

Temps  5 hores 34 minuts

Coordenades 4079

Data de pujada 31 / de gener / 2020

Data de realització de gener 2020

-
-
81 m
23 m
0
6,0
12
24,05 km

Vista 30 vegades, descarregada 0 vegades

a prop de Nonantola, Emilia-Romagna (Italia)

Partenza dal centro di Nonantola davanti all'Abazzia. Usciamo dal centro in direzione Sud prima su Via Eugenio Curiel poi su Via Masetto.
Giriamo poi leggermente a sinistra su Via Ampergola dopo circa due chilometri e mezzo. Poco dopo svoltiamo gia a destra su Via Guazzaloca che all'incrocio proseguendo diritto diventa Via Chiesa Rubbiara. Quest'ultima finisce su Via Imperiale Est che imbocchiamo a sinistra, ma lasciamo poco dopo svoltando a destra su Via Temide. Una bella sterrata immersa nelle culture di Rubbiara. Incrociando Via Pieve proseguiamo diritto per entrare nel parco di Villa Sorra. Un posto veramente meraviglioso di questa stagione, completamente deserto, ed al solo cospetto della natura e alla magnificenza di questa struttura. Usciamo dal parco della Villa da Est e ci immettiamo su Via Sebenico verso Sud per poche decine di metri, prima di prendere Via Canal Torbido. La nostra direzione e sempre verso Sud e siamo ormai a "Panzano". Un caseggiato storico con tanto di torre ci da il benvenuto in paese, e noi ne costeggiamo il lato delle mura orientali bagnate anch'esse dal Canal Torbido. Usciamo da "Panzano" su Via Pioppa e poco dopo svoltiamo a destra su di una ciclabile pedonale che costeggia la SP14. Un paio di chilometri e siamo alla periferia di "Castelfranco", lo attraversiamo sempre in direzione Sud fino a girare a destra su Via Piella che diventa poi Via Bramante. Andiamo diritto alla prima rotatoria e svoltiamo a sinistra alla seconda, uscendo cosi dal caseggiato del paese. Attraversiamo con un ponte la tangenziale ed appena sotto al cavalcavia faccia una inversione a "U" del senso di marcia su di una bellissima pista ciclabile che seguiremo fino a "San Cesario". Costeggiamo questo centro abitato sul lato occidentale percorrendo Via Gabriella degli Esposti, e raggiunta la periferia Sud del paese svoltiamo a destra. Dopo pochi metri svoltiamo immediatamente su di una sterrata che delimita le campagne, nonostante un cartello ne vieti il transito hai pedoni. I cartelli della Romea mal ridotti da atti vandalici indicano proprio in quella direzione. Attraversate diverse culture sempre su questa strada sterrata arriviamo a risalire un argine, dal quale prederemo una strada bianca che si dirige verso Est. Anche qui la segnaletica della Romea ci rassicura sulla nostra direzione. Purtroppo questa strada bianca è lunga appena un chilometro e mezzo, e la brutta notizia è che da qui le mie indicazioni gps mi portano sulla provinciale 14 che ho dovuto percorrere nei campi in mezzo alle culture e a frutteti di proprietà private aperte, perché a mio avviso questa SP14 è pericolosissima da percorrere a bordo strada. Il mio consiglio è a chi volesse ripercorrere questo cammino di scendere a metà della strada bianca su di un'altra stradina verso il fiume costeggiandolo fino ad Altolà. Percorsi questi ultimi due chilometri svoltiamo a destra dove finisce la Sp14 su Via per Spilamberto. Un chilometro e mezzo siamo in centro al Comune, e davanti al suo Castello del quale rimangono delle facciate molto belle e in buono stato di conservazione. Merita una visita il parco comunale del paese.
fotografia

Abazzia di Nonantola

fotografia

Romea Nonantolana

fotografia

Nonantola

fotografia

Chiusa

fotografia

Rubbiara

fotografia

Sterrata

fotografia

Viale

fotografia

Villa Sorra

fotografia

Parco

fotografia

Ruderi

fotografia

Ponticello

fotografia

Villa

fotografia

Cappella

fotografia

Calstelfranco

fotografia

Torrente

fotografia

Crocevia

fotografia

Ansa

fotografia

Pennacchi

fotografia

San Cesario sul Panaro

fotografia

Indicazioni

fotografia

Fiume Panaro

fotografia

Fiume

fotografia

Spilamberto

fotografia

Castello di Spilamberto

Comentaris

    Si vols, pots o aquesta ruta.