Descarrega

Distància

4,6 km

Desnivell positiu

532 m

Dificultat tècnica

Moderat

Desnivell negatiu

532 m

Altitud màxima

490 m

Trailrank

33

Altitud mínima

169 m

Tipus de ruta

Circular

Temps

3 hores 6 minuts

Coordenades

224

Data de pujada

7 d’abril de 2021

Data de realització

de març 2021

Seguiment en Viu

Deixa que qui tu decideixis sàpiga on et trobes mentre segueixes o graves una ruta des de l'app.

Passa't a Wikiloc Premium Passa't a Premium per eliminar els anuncis
Seguiment en Viu Seguiment en Viu
Sigues el primer a aplaudir
Comparteix
-
-
490 m
169 m
4,6 km

Vista 137 vegades, descarregada 3 vegades

a prop de Botticino, Lombardia (Italia)

Questo è uno dei diversi giri che ho fatto sulla e intorno alla Maddalena, in questo periodo di zona rossa per me è impossibile fare altro e così mi dedico alla scoperta di ogni angolo nascosto del nostro monte "di casa". Ma avanti di questo passo e andrà a finire che aprirò un dialogo con tutta la flora e la fauna presente sul territorio.
Come mi capita spesso di fare quando vado in Maddala cerco di fare dei giri un po articolati, per quanto possibile diversi uno dell'altro, ogni volta, è per una questione di stimoli, ma siamo pur sempre in Maddalena e non nel vasto Parco dell'Adamello e alla fine si incrociano tutti i sentieri, ormai non più calpestati, ma "frullati".
Parto da Caionvico, poi seguo le indicazioni per i sentieri alpinistici sino a raggiungere l'attacco della Via Jean; su bella roccia calcarea comincio la mia salita tra passaggi più o meno facili (questa valutazione la lascio al grado di preparazione personale), i bolli sono di colore Blu e sono abbastanza vicini uno dall'altro, così che risulta difficile fare bizzarre deviazioni. La parte più difficile è giusto nel primo tratto di via, poi pian piano tutto si fa più fattibile. E comunque sempre divertente, con i passaggi che secondo me non vanno oltre il II°+.
Sbucato sul Sentiero 1 piego verso destra, cioè verso la cima della Maddalena, percorro la traccia sino alla Sella della Poffa, poi abbandono il Sentiero 1 per piegare a sx su traccia bollata raramente di rosso; è una traccia comoda, poi più si cammina e più diventa stretta, ma ben percorribile, come al solito visito dove possibile le grotte che accompagnano la via sino a sbucare all'Antro sopra il Traliccio. Poi ancora in discesa sino a riprendere il Sentiero 1, che risalgo sin quasi a raggiungere l'uscita delle Vie dell'Angiolino. In questa zona, un po nascosto dalla sterpaglia, un sentierino semi roccioso si stacca sulla dx (Est), è bollato di B/R ma anche di un Giallo fosforescente che è impossibile non vedere. Tenendo la fitta bollatura si scende sino alla Casina Sella, poi da qua, su facile percorso si ritorna ad intercettare il sentiero/stradello che riporta al punto di partenza. Cioè nei pressi del Cimitero/ Chiesa S. Faustino-Giovita.
Giro divertente con aspetti morfologici molto interessanti. Buono anche per tenersi un po in allenamento e mantenere una certa confidenza con la roccia.
A' la prochaine! Menek Bluff
Punt d'interès

Cimitero di Caionvico

  • Foto de Cimitero di Caionvico
  • Foto de Cimitero di Caionvico
  • Foto de Cimitero di Caionvico
  • Foto de Cimitero di Caionvico
  • Foto de Cimitero di Caionvico
  • Foto de Cimitero di Caionvico
Punt d'interès

Via alpinistica Jean

  • Foto de Via alpinistica Jean
  • Foto de Via alpinistica Jean
  • Foto de Via alpinistica Jean
  • Foto de Via alpinistica Jean
  • Foto de Via alpinistica Jean
  • Foto de Via alpinistica Jean
Punt d'interès

Fine delle Vie alpinistiche

  • Foto de Fine delle Vie alpinistiche
Punt d'interès

M.Poffa

Punt d'interès

Sella della Poffa

Comentaris

    Si vols, pots o aquesta ruta.